Rivista aperiodica teorica del Socialismo
Organo politico di Convergenza Socialista

Cultura

Conseguenze pratiche e carattere generale del revisionismo

Questo intervento di Luxemburg segue "Politica doganale e militarismo" già pubblicato in rivista.

di Rosa Luxemburg

Abbiamo cercato di spiegare nel primo capitolo chela teoria di Bernstein toglie il programma socialista dal terreno materiale e lo colloca su una base idealistica. Questo si riferisce ai fondamenti teorici. Ora però come appare la teoria tradotta in pratica? A tutta prima e dal punto di vista formale essa non si differenzia per nulla dalla prassi adottata finora nella lotta socialdemocratica. Sindacati, lotta per le riforme sociali e per la democraticizzazione delle istituzioni politiche sono la stessa cosa che ha sempre costituito il contenuto formale della attività socialdemocratica di partito.

Leggi tutto...

Politica doganale e militarismo

Questo intervento di Luxemburg segue "Instaurazione del socialismo per mezzo di riforme sociali" già pubblicato in rivista.

di Rosa Luxemburg

La seconda premessa dell'instaurazione graduale del socialismo secondo Bernstein è l'evoluzione dello Stato a società. E' già divenuto un luogo comune che lo Stato attuale è uno Stato di classe. Ma a nostro avviso anche questo concetto, come tutto ciò che ha qualche rapporto con la società capitalistica, non dovrebbe essere preso nel suo significato rigido, assoluto, bensì nel senso fluido dell'evoluzione.

Leggi tutto...

Riforma Sociale o Rivoluzione? Instaurazione del socialismo per mezzo di riforme sociali

Questo intervento di Luxemburg segue "Adattamento del Capitalismo" già pubblicato in rivista.

di Rosa Luxemburg

Bernstein respinge la "teoria del crollo" come la via storica per la realizzazione della società socialista. Qual è la via che conduce a tale risultato, dal punto di vista della teoria dell'"adattamento del 'capitalismo"?

Leggi tutto...

Riforma Sociale o Rivoluzione? Adattamento del capitalismo

Questo intervento di Luxemburg segue "il metodo opportunistico" già pubblicato in rivista.

di Rosa Luxemburg

I mezzi più importanti, che secondo Bernstein determinano l'adattamento dell'economia capitalista, sono il sistema creditizio, il miglioramento dei mezzi di comunicazione e le organizzazioni imprenditoriali.

Leggi tutto...

Riforma Sociale o Rivoluzione? Il metodo opportunistico

Premessa del Direttore

Il testo di Rosa Luxemburg, che in questa rivista proponiamo, è la primissima parte del lavoro "Riforma sociale o rivoluzione?" e pensiamo sia molto attuale. Anticipiamo, inoltre, che pubblicheremo nel tempo il resto del lavoro di Luxemburg. In questa breve premessa vorrei dedicare spazio ai passaggi in cui Luxemburg critica giustamente Bernstein per il suo 'revisionismo' e 'opportunismo', e paritariamente vorrei ricordare ai nostri lettori che sempre in questa rivista è uscito un editoriale dal titolo "Il socialista è sia riformatore che rivoluzionario" con molte affinità con quanto scritto da Luxemburg. Luxemburg, come si leggerà appena sotto, afferma che la riforma sociale non è contro o contraria all'atto rivoluzionario, bensì entrambi sono strumenti, mezzi per la trasformazione della società. Riforma e rivoluzione, difatti, sono degli strumenti per la realizzazione di un percorso politico, ovvero la transizione al socialismo. Essi sono opzioni, sono il mezzo. Non il fine. Non è accettabile, invece, dal punto di vista del socialismo, l'abbandono dell'obiettivo politico della trasformazione di società che porta il socialismo e i socialisti fuori dal terreno della lotta di classe e rende, come poi è effettivamente successo, il socialismo ciambella di salvataggio del sistema capitalista. Penso che questo passaggio indichi oggi, in maniera plastica, dove è la lotta politica interna al socialismo: tra chi ha abbandonato il terreno della lotta di classe e considera il socialismo una sorta di strumento per rendere il capitalismo più umano e sopportabile, e chi, come noi, ha tutta l'intenzione di riprendere dove "eravamo rimasti". Prima dei Bernstein e dei suoi accoliti. Il socialismo è un sistema di società alternativo al capitalismo e si basa sulla proprietà comune ed il controllo democratico dei mezzi di produzione e di distribuzione della (e per l'interesse) della comunità. In quanto tale, la via al socialismo implica una trasformazione strutturale della società, come spiegato nei passaggi sotto riportati da Luxemburg.

Leggi tutto...

1894. La lettera di Engels a Turati

Premessa redazionale

Siamo nel 1894, nel frangente storico dei Fasci siciliani, e in quell’occasione il Partitio socialista italiano viene messo al bando, i suoi dirigenti denunciati alle autorità giudiziarie, per aver espresso solidarietà ai lavoratori siciliani. La reazione avanza con ferocia e il partito socialista si trova a dover ponderare se allearsi o meno con i partiti democratici per cercare di ristabilire un’agilità politica nell’ambito del sistema borghese.

Leggi tutto...

Gli operai e i contadini non vi capiscono

di Vladimir V. Majakovskij

Traduzione  di Amedeo Anelli

Da «Kamen’» n. 53, Rivista  internazionale di poesia e filosofia, -giugno 2018.

 

Non ho ancora sentito nessuno vantarsi a questo modo:

«Quanto sono intelligente! Non capisco l’aritmetica, non capisco il francese, non capisco la grammatica!»

Ma l’allegro grido «Non capisco i futuristi!» perdura da quindici anni, si affievolisce e di nuovo risuona con accento derisorio e pieno di soddisfazione.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS