Rivista aperiodica teorica del Socialismo
Organo politico di Convergenza Socialista

Per una lista di sinistra alle elezioni europee. Il tempo è ora!

Lavoriamo per le elezioni europee e la presentazione di una lista unitaria della sinistra, con il coordinamento del Partito della Sinistra Europea.

Le organizzazioni italiane che fanno riferimento al Partito della Sinistra Europea – Rifondazione Comunista, Sinistra Italiana, L’altra Europa, Partito del Sud, Convergenza Socialista, Transform! Italia – hanno deciso di mettersi a disposizione per la presentazione di una lista della sinistra alle prossime elezioni europee.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Cultura

Conseguenze pratiche e carattere generale del revisionismo

Questo intervento di Luxemburg segue "Politica doganale e militarismo" già pubblicato in rivista.

di Rosa Luxemburg

Abbiamo cercato di spiegare nel primo capitolo chela teoria di Bernstein toglie il programma socialista dal terreno materiale e lo colloca su una base idealistica. Questo si riferisce ai fondamenti teorici. Ora però come appare la teoria tradotta in pratica? A tutta prima e dal punto di vista formale essa non si differenzia per nulla dalla prassi adottata finora nella lotta socialdemocratica. Sindacati, lotta per le riforme sociali e per la democraticizzazione delle istituzioni politiche sono la stessa cosa che ha sempre costituito il contenuto formale della attività socialdemocratica di partito.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Sociale

No alle trivelle! E qualche conclusione tanto per...

di Giandiego Marigo

Il 15° ed ultimo punto proposto alla discussione ed affidato alla dialettica è il NO TRIV.

No alle trivelle che deturpino e distruggano le nostre coste, No al Fracking che già tanti danni ha procurato all'ambiente, ammesso di non considerare le possibili connessioni non ancora del tutto dimostrate, ma altissimamente probabili con il dissesto geologico, quando non addirittura con i terremoti.

Leggi tutto...

Alcune note per le elezioni europee

di Renato Gatti

Nelle indicazioni date dal tavolo Economia e lavoro del recente convegno di Rimini organizzato da Socialismo del XXI secolo, tavolo che ho avuto l’incarico di coordinare, mi piace ricordare un punto importante relativo ai nostri rapporti con l’Europa. Riporto il punto:

  • una particolare attenzione va data al fatto che, dopo la bocciatura della fusione tra Siemens e Alstom, si stanno rimettendo in discussione le regole della concorrenza e degli aiuti di stato; revisione alla quale non possiamo, come paese, essere assenti.

Purtroppo non si vedono segnali di attenzione ad un disegno, che pare poter cambiare la governance europea, se non quello dato da Confindustria che si è incontrata pochi giorni fa con i colleghi francesi, con la presenza del ministro Tria, per affrontare i temi del ristagno della manifattura ed il rilancio del mondo produttivo.

Leggi tutto...

Il nostro percorso politico

di Manuel Santoro

Per comprendere l’ambizione della nostra organizzazione politica è necessario comprendere il nostro obiettivo di lungo periodo. Esso consiste nel rifondare il socialismo su un campo politico assolutamente opposto a quello in cui giace, morendo, da decenni.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Cultura

Politica doganale e militarismo

Questo intervento di Luxemburg segue "Instaurazione del socialismo per mezzo di riforme sociali" già pubblicato in rivista.

di Rosa Luxemburg

La seconda premessa dell'instaurazione graduale del socialismo secondo Bernstein è l'evoluzione dello Stato a società. E' già divenuto un luogo comune che lo Stato attuale è uno Stato di classe. Ma a nostro avviso anche questo concetto, come tutto ciò che ha qualche rapporto con la società capitalistica, non dovrebbe essere preso nel suo significato rigido, assoluto, bensì nel senso fluido dell'evoluzione.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Sociale

Conoscere ed essere il proprio territorio

di Giandiego Marigo

Censimento dei valori territoriali che renda l'immagine di cosa esista realmente sul territorio e possa essere valorizzato ed implementato.

No eolico selvaggio, No biomasse senza criterio, No carbone e nucleare, organizzazione di una “filosofia energetica” d'alternativa, valorizzazione del risparmio energetico del criterio sano di decrescita, valorizzazione della ricerca scientifica nel campo delle energie alternative e sostenibili. Valorizzazione del solare di ultima generazione, dell'eolico leggero e delle ricerche sul movimento delle acque.

Studio approfondito e scelte conseguenti orientate alla tutela della salute, della sostenibilità e compatibilità nel settore del trattamento dei rifiuti, privilegiando le scelte virtuose dedicate al riciclo ed alla pratica reale del “rifiuto zero”.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Economia

Riduzione del tempo di lavoro

di Renato Gatti

In molti post che affrontano il tema della digitalizzazione e della robotizzazione viene affermato che un modo di affrontare il problema è quello della riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario.

Ammetto che proporre che l’incremento della produttività vada distribuito anche al lavoro salariato o come aumento della paga oraria o della riduzione del tempo di lavoro, abbia una sua logica economica valida per un’economia keynesiana, lungi, quindi, dall’essere perseguita in questa unione europea in cui ci troviamo ad operare.

Leggi tutto...

Convergenza Socialista entra nel Partito della Sinistra Europea. Prospettive per le elezioni europee

Comunicato stampa e alcune considerazioni di Manuel Santoro

"Convergenza Socialista, soggetto politico aderente al 'Forum europeo delle forze progressiste' e firmatario della chiamata al primo Forum di Marsiglia, ha lavorato in questi anni con tenacia all’emersione di una rinnovata coscienza socialista, classista, mettendo in campo non solo un chiaro risveglio teorico del socialismo di classe, ma avviando una rivista dedicata, dal nome coraggioso come L’Ideologia Socialista, con l'obiettico di riportare in superficie idee, concetti, riflessioni dimenticate da tempo. Un approccio, il nostro, non solo teorico bensì politico e programmatico. Strutturale. Come diceva Lenin: “o ideologia borghese o ideologia socialista. Non c'è via di mezzo”.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Sociale

Italia fanalino di coda ovvero il lavoro ai tempi del Job Act e del Decreto Dignità

di Tiziana Gentili

"Italia, da sempre fanalino di coda rispetto a tutti gli Paesi dell’OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) per quanto riguarda le condizioni di lavoro di giovani e donne lavoro, registra un elevatissimo numero di contratti a termine, pari al 95% tra i nuovi rapporti di lavoro. Una condizione che implica un’alta probabilità di perdere il posto e restare senza reddito.”

Dalla fotografia scattata dall’OCSE nel suo Employment Outlook 2018, pubblicato il 4 luglio 2018, la performance del mercato del lavoro italiano risulta essere ancora al di sotto della media degli altri 35 Paesi membri dell’OCSE, ed il livello di insicurezza del lavoro, si conferma tra i più alti dopo Grecia, Spagna e Turchia.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS