Rivista aperiodica teorica del Socialismo
Organo politico di Convergenza Socialista

L’inconsapevole revisionismo di socialisti e comunisti dovuto alla profonda ignoranza teorica

di Manuel Santoro

Il compito dell’avanguardia della classe operaia è duplice: educare e organizzare. Il ruolo del partito incentrato nell’educazione dei militanti e nell’organizzazione del lavoro teorico-politico è stato ampliamente trattato nel Manifesto del Socialismo. Naturalmente, le pulsioni revisioniste e opportunistiche rimangono sempre in agguato e con estrema facilità pervadono le menti e le anime di chi è sprovvisto di una forte e chiara impostazione teorica.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Economia

Intelligenza artificiale, capitalismo e marxismo

di Renato Gatti

Premessa

Certamente l’innovazione tecnologica, la robotizzazione, l’internet of things, l’intelligenza artificiale costituiscono gli elementi di una rivoluzione produttiva e culturale tali da configurare un nuovo modo di produzione che entra in conflitto con l’assetto delle forze produttive.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Teoria

Mao ci insegna a essere socialisti e comunisti, e a non essere settari e opportunisti di destra

di Mario Eustachio De Bellis

ANALISI DELLE CLASSI NELLA SOCIETA' CINESE (Marzo 1926)

Quali sono i nostri nemici e quali i nostri amici? La questione è di primaria importanza per la rivoluzione. Se nel passato tutte le lotte rivoluzionarie in Cina hanno avuto scarso successo, ciò si deve soprattutto all'incapacità dei rivoluzionari di unire intorno a sé i veri amici per attaccare i veri nemici. Il partito rivoluzionario è la guida delle masse e mai una rivoluzione può evitare la sconfitta quando il partito rivoluzionario guida le masse su una falsa strada.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Esteri

XIII Congresso del Partito Comunista del Vietnam

di Luca Bagatin

Il 25 gennaio scorso, presso l'Hanoi National Conference Center, con la partecipazione di 1.587 delegati in rappresentanza di oltre 5,1 milioni di militanti, si è aperta la riunione preparatoria del XIII Congresso Nazionale del Partito Comunista del Vietnam (PCV).

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Cultura

Mao Zedong, grande poeta e grande rivoluzionario cinese

di Maurizio Nocera

Sono passati 127 anni dalla nascita del presidente Mao Zedong (Shaoshan/Cina, 26 dicembre 1893 - Pechino, 9 settembre 1976) e 44 dalla sua morte. Una vita lunga la sua, gonfia di date, che hanno avuto un'enorme influenza sull'intero mondo. In tutto il Novecento non c'è stata una personalità così grande che l'abbia eguagliato. In ogni angolo della Terra, nel bene o nel male, non c'è stata casa in cui non ci sia stata (tuttora lo è) un'immagine o un libro che lo ricordi. Tanto grande è stata la sua influenza sul pianeta che non si sbaglia quando si afferma che il XX secolo è stato quello della Repubblica Popolare Cinese e dell'uomo che l'ha fondata, Mao Zedong.

Leggi tutto...

Da "In cammino" di Lenin ai giorni nostri

di Manuel Santoro

Tattica e partito. Scienza, teoria e strumento della scienza. Il partito appunto. In questa fase storica in cui la lotta di classe rimane accesa ed in crescendo nei Paesi con un elevato grado di sviluppo, di un capitalismo in putrefazione e, contemporaneamente, con una mancanza cronica di punti di riferimento partitici per un movimento operaio o del lavoro salariato molto rinsecchito nella sua coscienza e abnegazione, lo scritto di Lenin, che qui riporto, può essere di spunto, contestualizzandolo, della lunga via che ci attende. Nulla si ripete e le forme di lotta devono essere naturalmente contestualizzate e tatticamente validate. Anche per noi. Il socialismo è la prima fase della società senza classi, del comunismo compiuto, ed è compito di tutte e tutti, dei nostri militanti, conquistare gli strumenti teorici, politici ed organizzativi per poter contribuire al grande lavoro che ci aspetta. La lotta di classe è reale. Donne e uomini militanti uniti in questa lotta.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS