Rivista aperiodica teorica del Socialismo
Organo politico di Convergenza Socialista

  • Pubblicato in Cultura

Donne Cubane: l’altra metà della Rivoluzione

dal libro di Maddalena Celano, responsabile esteri di Convergenza Socialista, presto in stampa

Ci vogliono occhi pieni di cuore

Introduzione di Roberta Toffee Cordaro

Roberta Toffee Cordaro si è laureata presso l’Università di Roma “Tor Vergata” con una tesi di Estetica sulla Fenomenologia Femminista. Con il Master in Gender Equality e Diversity Management - presso la Fondazione Brodolini di Roma - si è specializzata nella ricerca e nella progettazione di un nuovo modello di empowerment femminile. Attraverso best practice, gender mainstreaming e politiche di D&I (Diversity & Inclusion), intende implementare la ricerca filosofica femminista e intersezionale nei settori lavorativi e nelle istituzioni interessate alla vita associate, per incoraggiare una leadership spontanea che conservi e valorizzi le diversità.

Stanno a spiare dietro le finestre a mezz’asta, la strada grida basta! E fa di nuovo paura; e si barricano dentro la loro casa scura ostili e inariditi, benpensanti sterilizzati si credon sani e forti... e invece son già morti.

             [D. Del Prete, Le talpe]

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Cultura

Lenin e il Movimento Femminile

di Clara Zetkin

Scritto[*] di Clara Zetkin che pubblichiamo in vista dell'incontro organizzato da Convergenza Socialista Domenica 8 Marzo 2020 dal titolo:
8 Marzo. Donne e Socialismo: un giorno rivoluzionario di lotta. Hotel Villa Rosa, Via Giovanni Prati 1, Roma.

Il compagno Lenin mi ha spesso parlato della que­stione femminile. Le riconosceva una grande importanza, poiché il movimento femminile era per lui parte costitutiva e, in certe condizioni, parte del movimento delle masse. È inutile dire che egli considerava la piena eguaglianza sociale della donna come un principio indiscutibile del comunismo.

Leggi tutto...

La politica delle donne e il femminismo “di classe” come soluzione: la risposta a Rita Segato

di Maddalena Celano

Intervento scritto per la serata di solidarietà internazionale "Con Cuba e l'America Latina" promossa da La Villetta d'Italia per Cuba. Venerdì 29 Novembre 2019.

Questo 25 novembre 2019, in tutta l’America Latina, c’é stata una mobilitazione generale delle donne, con gli slogan #Abbasso il colpo di stato in Bolivia #Fuera Piñera #Fuera il FMI dell'America Latina. 

Leggi tutto...

Il femminismo o è abolizionista o non lo è: la complicità del femminismo mainstream con la violenza sessista e le diseguaglianze

di Maddalena Celano

La rivoluzione è l'abolizione della prostituzione. Convergenza Socialista è per l’abolizione della prostituzione. Il femminismo è  socialista, anticapitalista e abolizionista.

Lo scorso anno, il movimento femminista spagnolo ha dichiarato guerra, per la prima volta, alla prostituzione e al cosiddetto “utero in affitto”. Dopo anni di esitazione e dibattiti, 80 gruppi hanno incluso queste pratiche nella "violenza maschilista" e hanno chiesto che fossero definite "pratiche incompatibili con i diritti umani delle donne".

Leggi tutto...

Donne, Femminismo, Lgbt+: eredità di coscienza e di rivolta

di Mariarita Galentino

“Qual è la cosa peggiore che puoi dire ad una donna? Non tirarti indietro adesso. Stai pensando probabilmente a parole come puttana, cagna, troia, (ti ho chiesto di non trattenerti!), vacca.

Ok. Adesso qual è la cosa peggiore che puoi dire ad un uomo? Frocio, femminuccia, cagna, figa. Ho sentito persino il termine mangina (da man, uomo + vagina).

Cosa noti?

La cosa peggiore che puoi dire ad una ragazza è che è una ragazza.

La cosa peggiore che puoi dire ad un ragazzo è che è una ragazza.

Essere donna è l’insulto peggiore”.[1]

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS