Rivista aperiodica teorica del Socialismo
Organo politico di Convergenza Socialista

L’educazione e il partito

di Manuel Santoro

Negare in linea di principio i compromessi, negare in linea generale che i compromessi di qualsiasi natura siano ammissibili, è una cosa puerile, che è persino difficile prendere sul serio. Un uomo politico che voglia essere utile al proletariato rivoluzionario deve saper distinguere i casi concreti dei compromessi inammissibili, in cui si esprimono l’opportunismo e il tradimento.” [1] E per distinguere l’opportunismo e il tradimento dalla giusta mossa tattica che favorisce la lotta della classe operaia contro il capitale, l’uomo politico deve essere educato poiché “soltanto da una lunga opera d’istruzione e di educazione, soltanto dallo studio, dall’esperienza politica, dall’esperienza della vita” [1] è possibile utilizzare la tattica per sconfiggere un formidabile avversario di classe quale la borghesia.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Cultura

Partito del “Dictionnaire Critique du Marxisme” di Labica e Bensussan

Traduzione dal francese di Lamberto Consani

Introduzione al testo di Lamberto Consani e Manuel Santoro

La prima fase della società senza classi, della società comunista pienamente realizzata è il socialismo, in cui “il diritto borghese non è completamente abolito, ma solo in parte, soltanto nella misura in cui la rivoluzione economica è compiuta, cioè unicamente per quanto riguarda i mezzi di produzione. Il diritto borghese riconosce la proprietà privata su questi ultimi a individui singoli. Il socialismo ne fa una proprietà comune.” (V. Lenin, Stato e rivoluzione).

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS