Rivista aperiodica teorica del Socialismo
Organo politico di Convergenza Socialista

Femminismo e Buen Vivir

di Maddalena Celano

L'emergere del Buen Vivir (Sumak Kawsay) o Vivir Bien (Suma Qamaña) è, come sottolinea Katu Arkonada, un ricercatore basco presso il Center for Applied Studies of Economic, Social and Cultural Rights (CEADESC), il prodotto di un dibattito sorto negli anni Novanta del XX secolo, in Bolivia, quando il governo nei suoi progetti di legge e decreti lanciò lo slogan: "vivir mejor" e gli indigeni, al contrario, risposero con lo slogan “suma qamaña” o “vivir bien” (vivere bene).

Leggi tutto...

Donne nel bel mezzo di un vortice

Intervista a Yolanda Ferrer, presidente della Federazione delle Donne Cubane

Traduzione di Maddalena Celano

Cuba: donne, rivoluzione e femminismo

Successi e battute d’ arresto del femminismo cubano

La validità della Federazione delle donne cubane è ineccepibile, considera Yolanda Ferrer, una testimone di prim'ordine nella storia recente di Cuba. 

Subito dopo la Rivoluzione del 1959, una donna nera appare sulla prima copertina della rivista Mujeres ; un'altra fu la prima persona a ricevere il titolo di proprietario terriero dopo la firma della legge di riforma agraria. Migliaia di contadine hanno preso d'assalto il popoloso e ingombrante quartiere di Miramar in cerca di lezioni (scolastiche) per la vita, mentre le adolescenti, quasi ragazze, con lanterna in mano, si sono recate in montagna per imparare l'alfabeto. 

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Sociale

Femministe native a favore della Rivoluzione Cubana

di Maddalena Celano

Femministe cubane ed attiviste cubane per i diritti civili come Mariela Castro, la direttrice del CENESEX (Centro Nazionale per l'Educazione Sessuale di Cuba), Lohana Berkins, Diana Sacayan, Teresa Melo e la giornalista Paquita de Armas, sono state violentemente attaccate, in questi giorni,  per la loro solida difesa della Rivoluzione Cubana. Attaccate e vittime di continue campagne diffamatorie, le loro lotte non incontrano il sostegno dei falsi ed inutili comunisti "mascolinisti", come non incontrano la solidarietà del femminismo borghese. Al contrario, le donne native resistenziali di Ecuador, Bolivia, Cile ed Argentina sono con Mariela Castro, sono con Lohana Berkins, sono con Diana Sacayan, sono con Teresa Melo e la giornalista Paquita de Armas.

Leggi tutto...

I libri di Convergenza Socialista

di Manuel Santoro

Convergenza Socialista è molto attiva nella produzione e divulgazione dei propri lavori teorici e politici. In quanto segretario generale dell'organizzazione, segnalo ai lettori della nostra rivista teorica del socialismo, L'Ideologia Socialista, i nostri primi due lavori:

IL MANIFESTO DEL SOCIALISMO
Da che cosa cominciare?
di Manuel Santoro

e

LE DONNE CUBANE
L'altra metà della rivoluzione
di Maddalena Celano

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Esteri

Il ministro degli Esteri argentino chiede la presidenza della Banca Interamericana per lo Sviluppo dell'America Latina

di Maddalena Celano

Presso la Banca interamericana di sviluppo (IDB) a Washington, questo 16 luglio 2020, otto ex ministri degli esteri dell'Argentina hanno sottolineato, in una lettera aperta al "consesso storico”, che auspicherebbero che la presidenza della Banca Interamericana per lo Sviluppo (IDB) venga assegnata ad un rappresentante dell'America Latina, in segno di rifiuto della nomina di un candidato da parte degli Stati Uniti.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Esteri

Cuba ha sconfitto la pandemia!

di Maddalena Celano

Alla fine di questo 16 luglio 2020, Cuba ha riportato solo due nuovi casi di COVID-19, per un valore cumulativo di 2.440 dallo scorso marzo; otto dimissioni mediche e nessun deceduto. Francisco Durán García, direttore nazionale di Epidemiologia del Ministero della Sanità Pubblica Cubana (Minsap), ha riferito ciò, questo giovedì 16 luglio, in una conferenza stampa.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Cultura

La peste emotiva

di Maddalena Celano

Nel 1933, lo psicoanalista austriaco, Wilhelm Reich, pubblicò l'opera “Psicologia di massa del fascismo”, una data che coincide con l'ascesa di Adolfo Hitler al potere. Il lavoro di riferimento è una denuncia del comportamento della società tedesca in quel momento storico, una fase che ha sviluppato una psicologia di massa caratterizzata dalla sottomissione psicologico-comportamentale di un popolo, per legittimare l'ascesa di un leader autoritario che ha favorito la classe borghese (principalmente ariana), di cui i principi ideologici erano protetti dal partito nazista, guidato anche da Hitler.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS