Rivista aperiodica teorica del Socialismo
Organo politico di Convergenza Socialista

  • Pubblicato in Economia

Democrazia in crisi

di Renato Gatti

“I pacchetti di controllo dell’ottanta percento del capitale azionario mondiale sono posseduti da meno del due percento degli azionisti mondiali. Percentuali analoghe così basse si riscontrano anche a livello di singole aree e di singoli paesi, questo piccolo club privilegiato di grandi capitalisti tende a restringersi ulteriormente a cavallo delle crisi economiche e il manipolo di grandi capitalisti si restringe ulteriormente, quanto maggiore è la differenza tra tasso d’interesse e tasso di crescita. La tendenza verso la centralizzazione dei capitali risulta correlata con alcuni indicatori di deterioramento del tessuto democratico.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Economia

L'ipostasi del bitcoin

di Renato Gatti

Premessa

Il legislatore italiano ha disciplinato il fenomeno delle criptovalute solo nell’ambito della disciplina antiriciclaggio, reputandole una «rappresentazione digitale di valore non emessa da una banca centrale o da un'autorità pubblica, non necessariamente collegata a una valuta avente corso legale, utilizzata come mezzo di scambio per l'acquisto di beni e servizi e trasferita, archiviata e negoziata elettronicamente» (art. 1 D.Lgs. 231/2007).

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Economia

La finanziarizzazione dell'economia

di Renato Gatti

Nel processo di scambio M-D-M uno scambista in possesso di un bene, di una merce M scambia a mezzo denaro la merce posseduta con una merce diversa posseduta dall’altro scambista che desidera la merce del primo scambista. Marginalisticamente si può pensare che i due scambisti possiedano la loro merce in quantità abbondanti (e quindi con bassa utilità marginale) mentre non possiedano la merce altrui (quindi con alta utilità marginale).

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Economia

Schumpeter, Walras e Marx

di Renato Gatti

Nella prefazione scritta per la traduzione giapponese della Teoria dello sviluppo economico, Schumpeter ben sintetizza l’obiettivo della propria analisi dello sviluppo economico, suggerendone anche una ben precisa collocazione nella storia del pensiero economico.

Leggi tutto...

Economia della conoscenza

di Renato Gatti

“L’economia della conoscenza è un’espressione coniata da Peter Drucker con la quale si intende l’utilizzo delle informazioni per creare valore, con particolare attenzione a natura, creazione, diffusione, trasformazione, trasferimento e utilizzo della conoscenza in ogni sua forma.” (Wikipedia)

Leggi tutto...

La Riforma Fiscale

di Renato Gatti

Premessa

Marx afferma che «il lavoro svolto in un anno è il fondo da cui ogni nazione trae in ultima analisi tutte le cose necessarie e comode della vita che in un anno consuma».

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Economia

L'insostenibile leggerezza del riformismo

di Renato Gatti

Premessa

Partiamo dalla famosa intervista concessa da Terracini a Mughini, partiamo dalla fine di quella intervista.

“Lui, che era stato tra i promotori della scissione di Livorno, afferma lapidariamente: «Aveva ragione Turati». Sensazionale. Se aveva ragione il vecchio leader socialista, avevano torto lui, Gramsci, Togliatti, Bordiga, Tasca, e il partito comunista non sarebbe dovuto nascere. La frase è abbastanza chiara, ma avrei voluto saperne di più. Telefono a casa. Mi risponde la moglie: «Umberto sta male. Per ora non può. Riprovi quando starà meglio». Non faccio in tempo. Mentre sono in redazione, a “Il Messaggero”, le agenzie di stampa battono la notizia della sua morte.”

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Economia

Finanziaria 2021

di Renato Gatti

I provvedimenti della finanziaria 2021

E’ in discussione alla camera la legge finanziaria per il 2021, una legge che deve tenere conto dei danni del Covid e dei possibili aiuti che potrebbero venire dall’Europa grazie al Next Generation Eu.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Economia

Transizione schumpeteriana

di Renato Gatti

Premessa

La teoria economica che vedeva nel mercato il terreno dove le varie imprese si confrontano facendosi concorrenza soprattutto lottando con lo strumento del prezzo, è il regno del marginalismo e dei suoi equilibri completamente avulsi dalla concretezza del mondo economico. Si tratta di una elegante modellistica che oltre ad introdurre concetti interessanti, quali quello dell’utilità, marginale, si muovono in uno spazio virtuale con scarsi riscontri con la vita reale.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Economia

La riforma fiscale

di Renato Gatti

L’IRPEF

Il ministro Gualtieri, secondo alcune fonti, portebbe in aula una riforma fiscale che vorrebbe abbassare le tasse sui ceti medi e ciò accorpando le aliquote degli scaglioni da 28.000€ a 55.000€ che oggi è soggetta al 38% e da 55.000€ a 75.000€ che oggi è soggetta al 41%. In un solo scaglione da 28.000€ a 75.000€ soggetta all’aliquota del 36%.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS