Rivista aperiodica teorica del Socialismo
Organo politico di Convergenza Socialista

Commando colombiano/statunitense uccide il presidente haitiano

di Maddalena Celano

Coinvolti statunitensi e membri della destra colombiana e venezuelana.

Il presidente haitiano, Jovenel Moïse, aveva da tempo numerosi nemici, perciò è stato assassinato questo 7 luglio 2021 (tentando di assassinare anche sua moglie), da un commando composto da numerosi colombiani e qualche (pochi) haitiano-statunitense.

“Attualmente è molto difficile designare [lo sponsor] una persona o un gruppo, ma è certo che il presidente Moïse avesse molti nemici politici. Penso anche che con la sua politica, la sua volontà di riforma economica, il suo programma amministrativo in realtà non sia piaciuto a molte persone, anche la sua lotta alla corruzione, a molte persone non è piaciuta […]” dichiarò l'ambasciatore haitiano a Washington, Bocchit Edmond, reagendo all'assassinio del presidente Moïse. 

Dall'8 al 22 luglio 2021, un libro di condoglianze sarà aperto presso l'Ambasciata di Haiti a Washington DC, dalle 9:00 alle 15:00, per salutare la memoria del Capo dello Stato Jovenel Moïse e consentire, anche ai membri della diaspora haitiana, di esprimere i propri sentimenti. La Segreteria Generale del Primo Ministro ricorda, al grande pubblico, che la pubblica amministrazione e il commercio non resteranno inattivi, durante i 15 giorni di lutto. Pertanto, i funzionari pubblici di tutti i livelli e ranghi sono istruiti a tornare ai loro posti e il pubblico è incoraggiato a svolgere le proprie attività, come al solito.         Nell'ambito del follow-up delle indagini, sull'assassinio del presidente Jovenel Moïse, la polizia nazionale haitiana (PNH) informa di aver già arrestato 20 persone, tra cui 18 colombiani e 2 haitiani-americani sospettati di essere membri del commando (in tutto erano 28 uomini), mentre 5 sono ancora in fuga. Ricordiamo che 3 membri del commando sono stati uccisi durante lo scontro con le unità speciali della EPN e che, gli ultimi 5 membri del commando, sono ancora in fuga e attivamente ricercati.

I membri del commando arrestati (aggiornati il 9 luglio 2021):

1 - German Alejandro Ribera Garcia

2 - John Jader Andela

3 - Neil Caceres Duran

4 - Alex Miyer Pena

5 - Carlos Giovani Guerrero Torres

6 - Angel Mario Yacce Sierra

7 - Carmona Florez Jheyner Alberto

8 - Francisco Eladio Uribe Ochoa

9 - Naiser Franco Castaneda

10 - Vargas Gomez Enalder

11 - John Jairo Suares Alegria

12 - Zapata Alejandro Girardo

13 - Gomez John Jairo Ramirez

14 - Cardona Victor Albeiro Pinera

15 - Guarin Groso Manuel Antonio (Mauricio)

16 - Yepes Clabijo Juan Carlos

17 - Blaunicet Edwin

18 - Joseph Vincent (haitiano-americano)

19 - Solages James (haitiano-americano)

20 - Mendivelso Jaimes Gersain (appena arrestato)

Questo 12 luglio 2021, la polizia di Haiti, ha arrestato una delle menti dietro l’assassinio del presidente Jovenel Moise. Si tratta del 63enne Christian Emmanuel Sanon. Le autorità del Paese hanno asserito che l’uomo, un cittadino haitiano residente in Florida, è accusato di aver assunto mercenari per rimuovere e sostituire il capo di Stato. Il capo della polizia nazionale, Leon Charles, ha comunicato, durante una conferenza stampa, che questa domenica 11 luglio 2021, Sanon era arrivato ad Haiti a inizio giugno, accompagnato da guardie di sicurezza a bordo di un jet privato. “La missione di questo gruppo di aggressori era inizialmente quella di garantire la sicurezza di Emmanuel Sanon, ma in seguito è stata cambiata”. Secondo Charles, l’uomo avrebbe cercato di destituire il presidente assumendo mercenari colombiani attraverso una società di sicurezza privata, con sede in Florida, a Miami, la CTU Security, gestita dal venezuelano  di destra Antonio Enmanuel Intriago Valera (sostenitore di Guaidó).

Charles non ha esposto le ragioni precise per cui Sanon avrebbe cercato di rimuovere Moise e organizzare il suo assassinio.  Si è limitato a dire che la ragione sarebbero di natura politica. Tra gli oggetti trovati dagli agenti nella casa del sospettato, ad Haiti, ci sono un cappello con il logo della Drug Enforcement Administration (DEA), 20 scatole di proiettili, pezzi di armi, quattro targhe automobilistiche della Repubblica Dominicana e due auto.

Fonti:

https://www.haitilibre.com/en/news-34183-haiti-flash-the-commando-that-killed-the-president-included-26-colombians-and-2-haitian-americans-official -video.html

https://www.haitilibre.com/en/news-34162-haiti-flash-president-jovenel-moise-assassined-by-mercenaries-official-updated-7am-+-video.html

 

Ultima modifica ilSabato, 31 Luglio 2021 10:07
Devi effettuare il login per inviare commenti