Rivista aperiodica teorica del Socialismo
Organo politico di Convergenza Socialista

Airbnb sanzionata per aver “violato” il blocco economico contro Cuba

di Maddalena Celano

L'agenzia di affitti, viaggi-vacanza e prenotazioni online Airbnb, ha accettato di pagare una sanzione di US $91.172 per aver violato il blocco economico unilaterale contro Cuba.

In a dichiarazione, questo 3 gennaio 2022, l'Ufficio statunitense OFAC ha ricevuto dirigenti di Airbnb per aver elaborato una piattaforma di pagamenti per i turisti desiderosi di viaggiare a Cuba, non avendo “correttamente registrato le transazioni” sull'isola comunista.

L'OFAC ha confermato che l'importazione della transazione dell'Airbnb è stata “volutamente rivelata dalla stessa azienda” e che le violazioni non erano “eclatanti”.

Airbnb, con sede a San Francisco U.S.A., opera a Cuba dall' aprile 2015 e, la presenza dell' azienda statunitense, è stata vista come un esempio di vantaggi economici e “apertura” della politica di scongelamento inaugurata da Barack Obama.

La piattaforma di alloggi digitali Airbnb ha pagato, questo 3 gennaio 2022, la multa imposta dall'Office of Foreign Assets Control (OFAC) degli Stati Uniti, per aver accettato ospiti statunitensi a Cuba e aver violato le sanzioni sull'isola.

Secondo l'ente governativo, la compagnia turistica ha accettato pagamenti da nordamericani che si sono recati nel Paese caraibico al di fuori delle 12 categorie autorizzate dalla Casa Bianca.

Il Dipartimento del Tesoro, a cui appartiene l' OFAC, ha riferito lunedì 3 gennaio 2022, in un comunicato, che Airbnb ha accettato di pagare $ 91.000 per saldare la sua potenziale responsabilità per l'apparente violazione.

L'ex consigliere per la sicurezza nazionale del presidente Barack Obama (2009-2017) Ben Rhodes ha definito la multa "stupida, controproducente e trumpiana", per aver negato agli americani la capacità di fornire direttamente reddito ai cubani e stabilire connessioni tra la nostra gente.

Dal 2015, la società ha lanciato i suoi servizi a Cuba, ma le misure restrittive successivamente adottate durante il mandato dell'allora presidente Donald Trump (2017-2021) e mantenute sotto l'attuale amministrazione Joe Biden, limitano la portata della sua attività.

Il 2021 si è concluso, per L'Avana, con il blocco di Washington intensificato, con le 243 disposizioni adottate da Trump per soffocare la più grande isola delle Antille, 55 delle quali nel pieno della pandemia di Covid-19.

Durante la sua campagna elettorale, Biden ha assicurato che avrebbe annullato le sanzioni repubblicane che danneggiano le famiglie cubane, ripristinato i viaggi e affrontato questioni di reciproco interesse con il governo del paese caraibico, tuttavia, la politica ostile continua intatta.

Il governo cubano, questo martedì 4 gennaio 2022, ha criticato il Dipartimento del Tesoro USA per la sanzione as Airbnb, nel "definire la sua possibile responsabilità civile per apparenti violazioni delle sanzioni" che Washington mantiene nei confronti dell'isola.

"L'irrazionale blocco economico, commerciale e finanziario del governo #EEUU contro #Cuba non si ferma nemmeno alla fine dell'anno", ha affermato Rodrigo Malmierca, Ministro del Commercio Estero e degli Investimenti Esteri di Cuba.

La "piattaforma digitale di alloggi Airbnb è stata multata per aver prenotato clienti nel nostro paese”. #NoMasBloqueo", ha aggiunto su Twitter.

Le 12 categorie di viaggiatori americani a Cuba, istituite da Washington nel 2015, includono visite familiari, soggiorni per scopi accademici, culturali, sportivi o religiosi, tra gli altri.

Ma la categoria del turismo è ancora vietata, così come la maggior parte degli scambi con l'isola, governata dal Partito Comunista (solo), a causa dell'embargo statunitense in vigore dal 1962.

Nell'aprile 2015 la piattaforma di hosting ha aggiunto Cuba al suo catalogo, dopo lo storico disgelo diplomatico tra i due Paesi, durante l'amministrazione di Barack Obama.

Nel 2016 i visitatori sono aumentati del 74% e, le case Airbnb, a Cuba, erano circa 4.000, ma l'arrivo di Donald Trump alla Casa Bianca ha cambiato le cose, imponendo 243 sanzioni, alcune legate al turismo.

Ultima modifica ilGiovedì, 20 Gennaio 2022 09:28
Devi effettuare il login per inviare commenti