Rivista aperiodica teorica del Socialismo
Organo politico di Convergenza Socialista

  • Pubblicato in Esteri

La politica estera wilsoniana degli Stati Uniti verso Cuba

di Yoselina Guevara López

La mano invisibile dello stato profondo che governa veramente negli Stati Uniti continua il suo percorso di strangolamento di nazioni come Cuba e Venezuela, la dimostrazione di questo è la continuità della politica di Donald Trump e la sua applicazione di misure coercitive unilaterali.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Sociale

Il concetto di guerra preventiva e le sue conseguenze per le relazioni internazionali

di Maddalena Celano

Relazione presentata all'incontro "Per una nuova politica estera socialista, antimperialista" organizzato da Convergenza Socialista il 9 Febbraio 2020 a Roma.

Proposta di C. S.

Gli Stati membri e gli osservatori del Consiglio d'Europa dovrebbero respingere il ricorso unilaterale alla guerra preventiva, poiché è illegale ai sensi del diritto internazionale, comporta notevoli rischi per il mantenimento della pace e della sicurezza internazionale e mina la credibilità e la legittimità del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

Leggi tutto...

Convergenza Socialista vi invita all'incontro: "Per una nuova politica estera socialista, antimperialista”

Iran, Venezuela, Cuba, Bolivia, Cile, Colombia e tanti altri paesi sono nella morsa dell'imperialismo, fase suprema del capitalismo.

E' necessario, da subito, allontanarsi speditamente dal becero atlantismo e da politiche imperialiste guidate dagli interessi economici dei complessi militari industriali, i quali fanno profitto vendendo armi, e delle multinazionali interessate alle risorse naturali dei Paesi aggrediti.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Sociale

Sul principio del “non uso della forza” nell'attuale diritto internazionale

di Maddalena Celano

Secondo la definizione data dall’ Enciclopedia Treccani, 

Secondo l’art. 2, § 4, della Carta ONU, gli Stati membri «devono astenersi nelle loro relazioni internazionali dalla minaccia o dall’uso della forza, sia contro l’integrità o l’indipendenza politica di qualsiasi Stato, sia in qualunque altra maniera incompatibile con i fini delle Nazioni Unite». La formula si presta nel complesso a esprimere una nozione stringente del divieto di uso della forza, ma lascia spazio ad alcuni dubbi interpretativi.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Sociale

Guerra Ibrida e Piano Condor 2.0

di Maddalena Celano

Il concetto forse più moderno dell'attuale pensiero militare è quello della guerra ibrida, definito approssimativamente come un insieme di piani e operazioni, non solo militari e di forza, ma anche e soprattutto basati sulla destabilizzazione politica, economica, sulla propaganda, sia cartacea che elettronica, e così via. Gli obiettivi della guerra ibrida non sono più puramente militari, e il nemico è colpito nei suoi centri decisionali politici ed economici, è colpito sui mass media, compresi i social network e l’ opinione pubblica, più in generale.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS