Rivista aperiodica teorica del Socialismo
Organo politico di Convergenza Socialista

Il sindacato, strumento del partito per la lotta economica

di Manuel Santoro

Il partito socialista, marxista-leninista, ovvero lo strumento della strategia, della teoria marxista, non può e non deve essere scisso dalla scienza. Il socialismo scientifico è scienza e il partito è lo strumento che lo esalta, lo incanala, lo concentra nell’azione pratica. Il revisionismo ha sempre cercato di distaccare la teoria marxista dalla teoria del partito; ha sempre cercato di dividere in sottoinsiemi a intersezione nulla la scienza dallo strumento.

Leggi tutto...

La negazione della transessualità e della violenza alle donne

di Neviana Calzolari

La prostituzione delle donne transessuali

In questo articolo, seguendo in successione i miei contributi precedenti, cerco di descrivere come, a partire dalla sovrapposizione che il queer fa tra sesso e genere, e con la contrapposizione simmetrica di una parte transfobica del femminismo radicale, si arrivi innanzitutto a negare (con un atteggiamento sessuofobico che li accomuna) la transessualità, e tra le conseguenze di ciò vi è anche il rinforzo di una cultura che nega la violenza di cui sono oggetto specifico le donne, in particolare della violenza maschile che si esercita nella prostituzione.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Economia

Dalla teoria ad un programma politico

di Renato Gatti

La catarsi

L’approfondimento teorico  e filosofico sono un necessario passo preliminare per attuare il passaggio auspicato da Marx affinchè i filosofi che sinora hanno interpretato il mondo, si apprestino a cambiarlo.

Leggi tutto...

Marx, Lenin e alcuni aspetti della Comune di Parigi

di Manuel Santoro

’La Comune – scrisse Marx – non doveva essere un organismo parlamentare, ma di lavoro, esecutivo e legislativo allo stesso tempo. Invece di decidere una volta ogni tre o sei anni quale membro della classe dominante dovesse rappresentare e opprimere il popolo nel Parlamento, il suffragio universale doveva servire al popolo costituito in comuni così come il suffragio individuale serve a ogni altro imprenditore privato per cercare gli operai e gli organizzatori della sua azienda’. Questa mirabile critica al parlamentarismo, fatta nel 1871, appartiene oggi anch’essa, grazie al dominio del socialsciovinismo e dell’opportunismo, alle parole dimenticate del marxismo”. [1] Parole che noi, invece, non dimentichiamo affatto ma valorizziamo. In questo editoriale riprenderò alcuni passaggi di Lenin su Marx e la Comune di Parigi mirabilmente esposti in Stato e rivoluzione.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Economia

La validità dell'analisi marxista: un dibattito incompiuto

di Efraín Echeverría Hernández e traduzione di Maddalena Celano

Sinossi

Ogni generazione di professionisti dell'economia legge e pratica la Teoria Economica che la precede o quella contemporanea dal proprio punto di vista, senza volerlo, pochissimi interpretano dal punto di vista dell'autore che le ha create. Questo punto di partenza crea, generalmente, analogie metodologiche tra visioni presumibilmente diverse sulla soluzione dei problemi economici e le loro interpretazioni ideologiche.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Esteri

A medio siglo del histórico triunfo de la unidad popular

por Luis Darío Martos González

¿Cuándo se pisarán de nuevo las calles libres, que hará pronto 50 años, anunciaron un cambio radical para la nación austral y que luego, casi 3 años después, fueron ensangrentadas, hace ya 47 años, por la cúpula militar que irrumpió en la escena chilena para llenar de terror a toda la nación y hacer su contribución al modelo neoliberal y a la sangrienta operación Cóndor, dirigida por los Estados Unidos y el tenebroso Henry Kissinger contra las fuerzas progresistas latinoamericanas?

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Economia

La controversia tra le due Cambridge

di Renato Gatti

Nel precedente numero di questa rivista, ho voluto ricordare un pensatore come Eugenio Rignano, che partendo da posizioni liberali e da esse sviluppando conseguenze e risposte totalmente logiche arrivava a conclusioni decisamente socialiste che, purtroppo, rimasero inascoltate sia dai liberali puri, che rifiutarono di prestare ascolto alle critiche che il Rignano faceva all’ideologia dominante; sia dai socialisti, eccezion fatta per Rodolfo Mondolfo, che diedero un assenso formale al lavoro prodotto ma che di fatto lo ignorarono e continuano ad ignorarlo tuttora.

Leggi tutto...

Per un nuovo femminismo socialista

Neviana Calzolari

In questo articolo cercherò di analizzare quella che, a mio avviso, è un'impasse politica del movimento femminista attuale, concentrandomi su alcuni temi, relativi in particolare ai rapporti con la cultura queer e il movimento LGBTQ dei quali ho fatto direttamente esperienza, e senza ovviamente pensare di poter esaurire tutti gli aspetti più importanti del femminismo in generale.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS