Rivista aperiodica teorica del Socialismo
Organo politico di Convergenza Socialista

L'accumulazione originaria: l'inferno delle donne

di Maddalena Celano

L'Accumulazione Originaria: ovvero il lavoro non retribuito delle donne

L'origine del patriarcato nell' economia arcaica-schiavista: il contributo del femminismo materialista francofono

Esistono due tipi di femminismo marxista: uno che cerca di applicare gli strumenti marxisti alla questione delle donne e un altro che cerca di aggiungere, alla riflessione marxista sulle classi, spiegazioni culturali o ideologiche sul ruolo e sul destino sociale delle donne. Una posizione intermedia si concentra sul rendere visibile e analizzare ciò che accade alla sfera domestica, in termini di lavoro che chiamano "riproduttivo".

Leggi tutto...

Femminismo tra biologia ed esperienza. Tertium datur

di Neviana Calzolari

Cosa significa donna e cosa significa femminismo per una donna transessuale?

Chi ha seguito i miei articoli precedenti su “Ideologia Socialista”, e chi conosce il mio percorso sia di attivismo militante dentro Arcilesbica sia come singola voce indipendente che prende una propria posizione sui temi che riguardano i rapporti tra il femminismo e la transessualità, sa che da sempre ho cercato di interrogarmi su ciò che può unire, nel rispetto reciproco delle differenze, donne biologiche e donne transessuali, e su ciò che quindi ci può permettere di costruire un femminismo altro, terzo, capace di integrare biologia ed esperienza.

Leggi tutto...

Intervista al Coordinatore Generale del Museo Manuela Sáenz di Quito

di Maddalena Celano

Uno dei primi Musei, al mondo, dedicati ad una donna rivoluzionaria e proto-femminista

Breve biografia di Jorge Álvarez Cevallos

Sono nato nel 1958 e, sin da allora, ho continuato ad essere formato ed educato da donne. Sono padre di tre fantastici figli e nonno di sette nipoti che mi stupiscono anche per l'imprevedibilità. Originariamente, e sin da adolescente, ho amato la filosofia e la poesia, ma sono stato persuaso da mio padre a intraprendere la prosaica carriera dell'ingegneria commerciale.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Esteri

Iconografia del polemico pendolo del 12 ottobre

di Martha Alvarez

Il sentimento decolonizzante delle donne dei popoli originari, le rivendicazioni del gruppo di etnia Misak  e il confronto con una iconografia degradante e contraria al senso d’umanità.

Il continente americano è una bella terra di libertà, imprenditoria e tolleranza. Nonostante, l’agire dei governi in tutti i campi, ancora oggi, ogni lavoratore intellettuale e manuale si può trasferire in ricerca del proprio Dorato. I muri della geopolitica non possono fermare la mobilità dei popoli.  In fatti, dall’avvio dei viaggi di Cristoforo Colombo nel 1492, sono stati i popoli originari residenti nel continente americano a soffrire gli atti di genocidio, violenza, saccheggio, spostamento forzato e imposizione delle forme che hanno forgiato la società attuale.

Leggi tutto...

Donne nel bel mezzo di un vortice

Intervista a Yolanda Ferrer, presidente della Federazione delle Donne Cubane

Traduzione di Maddalena Celano

Cuba: donne, rivoluzione e femminismo

Successi e battute d’ arresto del femminismo cubano

La validità della Federazione delle donne cubane è ineccepibile, considera Yolanda Ferrer, una testimone di prim'ordine nella storia recente di Cuba. 

Subito dopo la Rivoluzione del 1959, una donna nera appare sulla prima copertina della rivista Mujeres ; un'altra fu la prima persona a ricevere il titolo di proprietario terriero dopo la firma della legge di riforma agraria. Migliaia di contadine hanno preso d'assalto il popoloso e ingombrante quartiere di Miramar in cerca di lezioni (scolastiche) per la vita, mentre le adolescenti, quasi ragazze, con lanterna in mano, si sono recate in montagna per imparare l'alfabeto. 

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Sociale

Femministe native a favore della Rivoluzione Cubana

di Maddalena Celano

Femministe cubane ed attiviste cubane per i diritti civili come Mariela Castro, la direttrice del CENESEX (Centro Nazionale per l'Educazione Sessuale di Cuba), Lohana Berkins, Diana Sacayan, Teresa Melo e la giornalista Paquita de Armas, sono state violentemente attaccate, in questi giorni,  per la loro solida difesa della Rivoluzione Cubana. Attaccate e vittime di continue campagne diffamatorie, le loro lotte non incontrano il sostegno dei falsi ed inutili comunisti "mascolinisti", come non incontrano la solidarietà del femminismo borghese. Al contrario, le donne native resistenziali di Ecuador, Bolivia, Cile ed Argentina sono con Mariela Castro, sono con Lohana Berkins, sono con Diana Sacayan, sono con Teresa Melo e la giornalista Paquita de Armas.

Leggi tutto...

Per un nuovo femminismo socialista

Neviana Calzolari

In questo articolo cercherò di analizzare quella che, a mio avviso, è un'impasse politica del movimento femminista attuale, concentrandomi su alcuni temi, relativi in particolare ai rapporti con la cultura queer e il movimento LGBTQ dei quali ho fatto direttamente esperienza, e senza ovviamente pensare di poter esaurire tutti gli aspetti più importanti del femminismo in generale.

Leggi tutto...

La Filosofia Femminista Cubana: iniziative, nodi problematici e azione comune

di Maddalena Celano

É importante permettere che, a Cuba, le donne hanno gli stessi diritti costituzionali degli uomini nel campo economico, politico, culturale e sociale, nonché nella famiglia, in base agli articoli 42 e 43 della nuova Costituzione Cubana. L’articolo 43, nello specifico, sancisce quanto segue: “La donna e l’uomo hanno uguali diritti e responsabilità in materia di economia, politica, cultura, lavoro, nel sociale, in famiglia e in qualsiasi altro ambito. Lo Stato garantisce che a entrambi i sessi siano offerte le stesse opportunità e possibilità. Lo Stato promuove il pieno sviluppo delle donne e la loro piena partecipazione sociale. Assicura l’ esercizio dei loro diritti sessuali e riproduttivi, le protegge dalla violenza di genere in qualsiasi delle sue manifestazioni e spazi, e crea i meccanismi istituzionali e legali per questo”.

Leggi tutto...

8 marzo 2020: dibattiti nell’ odierno femminismo.Il marxismo (e, quindi, il femminismo materialista) è strutturalmente abolizionista!

Intervista a Maddalena Celano, della segreteria nazionale di Convergenza Socialista

Clara Treves:

Il dibattito sulla prostituzione non è una novità nel movimento femminista. Tuttavia, nei mesi precedenti, abbiamo assistito ad un aumento della controversia che circonda questo problema, all'interno delle assemblee organizzative dello sciopero femminista, che ha conosciuto nuovi scontri tra le abolizioniste e le regolamentariste.

Maddalena Celano:

I marxisti sono contrari alla regolamentazione della prostituzione. Siamo contrari ai postulati liberali che difendono la "libertà" delle donne di commercializzare il proprio corpo. Non esiste tale libertà. 

Leggi tutto...

La prostituzione è combattuta o dibattuta?

di Maddalena Celano

I tentativi per sdoganare il prossenetismo

È vero che il profilo delle persone che si prostituiscono è cambiato nelle nostre città, che le "prostitute nazionali" vengono sostituite da "prostitute straniere". Ma è anche vero che non tutte le straniere che si prostituiscono sono state trafficate, molte hanno accesso alla prostituzione perché viene presentata loro come unica strategia per sopravvivere con facilità (anche se non è mai così facile come viene loro raccontato) e guadagnare i denari necessari che consentano di accedere ai beni di consumo. In sintesi: da anni avanza un processo di “glamourizzazione” del fenomeno prostituente.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS