Rivista aperiodica teorica del Socialismo
Organo politico di Convergenza Socialista

Sociale

Il silenzio dell'AreA

di Giandiego Marigo

Ancora di più in questo frangente di crisi governativa è rimbombato fortissimo il silenzio di un'alternativa reale, anche e soprattutto parlamentare, Convergenza Socialista non soffre di cretinismo parlamentare, pur riconoscendo l'importanza di esserci non ne fa una questione di “governabilità” di un sistema che rimane borghese ed elitario, nonostante le sue “molto e sempre più apparenti” contorsioni.

Leggi tutto...

Dell'unificazione dei momenti di opposizione anti-sistemica

di Giandiego Marigo

Molto del residuo antagonistico sociale oggi si muove su tematiche “limitate”, non già e non solo per l'impatto, ma soprattutto e specificatamente per modalità e forme.

Si legge in questo modo il fiorire di associazioni specifiche e gruppi di lavoro che si impegnano, in modo encomiabile si deve dire, su tematiche svariate e specifiche, che riguardano la sfera dei diritti umani e della tutela dell'ambiente.

Leggi tutto...

Manipolazione, trucchi e gioco delle tre carte

di Giandiego Marigo

Si parla molto di trucchi mediatici, di manipolazione, di controllo dell masse ed ipnosi collettiva; arguti dietrologi molto informati (con informazioni segretissime ed esclusive) intessono tele e ragnatele su complotti e controllo mentale. In realtà la preoccupazione è molto reale, sebbene spesso sfruttata in modo strumentale, esistono studi approfonditi sulla questione, la pubblicità ed il marketing si nutrono di essi. Esistono , sicuramente, segreti su questa tematica che governi e congreghe di potere custodiscono con estrema cura.

Leggi tutto...

Riflessioni sul sindacato

di Giandiego Marigo

Il 40% degli iscritti alla CGIL ha votato M5S o Lega, più di metà degli iscritti gradisce il Premier Conte. C'è un significato profondo, anche se umiliante e desolante dal punto di vista politico in questo (e nella sicura debacle della rappresentanza sindacale) e certamente Landini acquisisce su questo scenario il ruolo di “maschera e giustificazione a sinistra” che si è fondamentalmente scelto. Ammesso che una giustificazione a sinistra ai tempi in cui viviamo abbia qualche utilità e senso, per chi la adotta.

Leggi tutto...

De "la politica"

di Giandiego Marigo

Ci hanno convinti che la politica sia “sporca e pragmatica”, meramente amministrativa. È conforme ed utile al potere che, in tempi di partecipazione (presunta) democratica, dopo anni ed anni, liberalismo-calvinista, patinati d'una partecipazione di massa, che non esiste e sconfina nella massificazione, la gente ne sia convinta. L'allontanamento dell'elettorato dalla pratica del diritto di voto, per esempio, è utile a chi detiene il potere, quasi quanto la partecipazione un poco becera di chi continua a votare. Per un Socialista la partecipazione e quindi la politica è altro che non questo meccanismo, falsamente democratico, ma decisamente falsato dal controllo sistemico.

Leggi tutto...

Della necessità di un circuito d'alternativa

di Giandiego Marigo

Questa esigenza si manifesta sotto molteplici aspetti. Stratificata nei vari livelli comportamentali d'alternativa. In ogni “compartimento”, nel quale dividiamo per comodità descrittiva e, in parte, per incapacità di sintesi quella che potremmo sommariamente definire cultura progressista.

Leggi tutto...

Socialismo è affermazione e difesa dei diritti, ma anche consapevolezza dei doveri

di Giandiego Marigo

Molto spesso e giustamente, soprattutto ai giorni nostri, l'AreA di Progresso e Civiltà è delimitata dalla strenua e non sempre efficacie difesa dei diritti, ma va detto, nell'idealità socialista è connaturata, per sua natura fondamentale e per caratteristica originale, una fortissima consapevolezza dei propri doveri. Una sorta di scuola del dovere. La consapevolezza di quanto sia ,innanzi tutto il dovere che dà luogo e senso al diritto.

Leggi tutto...

Fra 25 Aprile e Primo Maggio

di Giandiego Marigo

Un periodo dell'anno notevole, importante sotto moltissimi aspetti, la primavera si consolida (ammesso che non continui a piovere) ed in Italia si festeggiano di seguito la Liberazione dal nazi-fascismo e la festa dei lavoratori. Per un laico-socialista o comunista la vera Pasqua (bel senso letterale del termine Rinascita).

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS