Rivista aperiodica teorica del Socialismo
Organo politico di Convergenza Socialista

Avianca, un caso di amore e odio

di Maryory C. Ortiz A.

Le intenzioni del governo colombiano di fronte alla crisi della compagnia aerea multinazionale Avianca non sorprendono. Questa società è nata a Barranquilla, capitale del dipartimento dell'Atlantico, nel nord della Colombia, circa 100 anni fa, da imprenditori visionari colombiani e tedeschi. Oggi è domiciliata a Panama e si sottomette alla legge fallimentare degli Stati Uniti.

Dopo KLM, Avianca è la compagnia aerea più antica del mondo e la prima ad operare in America. Dopo Latam, è la seconda compagnia aerea più importante in America Latina. Ha il suo centro operativo all'aeroporto El Dorado di Bogotà. Il 70% delle sue operazioni viene svolto in Colombia e il 70% del suo personale ha sede qui.

Il motto dell'azienda è «Todo Para Enamorarte», ovvero "Tutto per innamorarti”. Ma non ha voluto democratizzare il servizio abbassando i prezzi, nonostante abbia accordi commerciali con le più importanti società del continente americano, Cina, India, Giappone, Europa e Medio Oriente. In ogni caso, per quasi un secolo ha contribuito a salvare vite umane, riunire le famiglie e dare aspettative agli amanti e alle persone che viaggiano per affari.

La sua offerta di itinerari ha permesso ai colombiani e ai turisti di raggiungere le bellissime isole e città nazionali e le aree del pianeta dove si trovano i principali tesori e siti del patrimonio mondiale. È necessario leggere un'indagine scientifica sull'impatto di questa compagnia sull'economia latinoamericana, ciononostante è noto che i voli Avianca portano i nostri preziosi fiori e i nostri frutti sui mercati internazionali. Ma, soprattutto dopo la disoccupazione dei piloti nel 2017, durata 51 giorni, sono noti i maltrattamenti a cui hanno sottoposto il loro personale e i loro clienti, nonché gli impatti economici del trasferimento della loro residenza fiscale in un altro paese.

La Corte costituzionale, nel dicembre dello scorso anno, ha dovuto ordinare il ripristino dei piloti licenziati per aver partecipato allo sciopero del 2017. Però d’altra parte i nostri amati atleti, i nostri scienziati ed esperti che hanno dato onore ai colombiani, hanno usato la compagnia aerea per portare il meglio della qualità umana dei nostri gruppi etnici.

Ha permesso ai colombiani di aprire i loro orizzonti ai mercati internazionali, favorendo lo scambio turistico e culturale, che la hanno resa una compagnia amata. Al fine di preservare e riorganizzare le loro attività dall'impatto di Covid-19, la compagnia aerea Avianca Holdings ha annunciato di aversi sottomesso volontariamente il capitolo 11 del Codice fallimentare degli Stati Uniti, davanti al Tribunale fallimentare del distretto meridionale di New York. Questa cifra ha permesso alle aziende con problemi finanziari di riorganizzarsi sotto la protezione della Legge.

Avianca appare di nuovo davanti ai tribunali statunitensi, dopo essersi sottomessa al Capitolo 11 del Codice nel 2003, quando i suoi debiti ammontavano a circa 269 milioni di dollari a quel tempo.  Grazie a questo ha conservato il nome e si dimostrò in grado di godere dei benefici fortificandosi. Il processo è noto in dettaglio dal nuovo CEO di Avianca, "Anko van der Werff", per l'esperienza acquisita con altre compagnie aeree, alcune delle quali ha anche accompagnato o diretto in questo stesso processo. Al momento le garanzie per il pagamento dei lavoratori, il mantenimento delle operazioni e la prenotazione dei biglietti aerei sono già state richieste e autorizzate dal giudice. Inoltre, è stato istituito il comitato fallimentare, che è quello che d'ora in poi prenderà tutte le decisioni importanti dell'azienda ed eseguirà la proposta commerciale presentata dall'attuale direzione aziendale.

Tuttavia, il coronavirus non è stato l'unico dei problemi che hanno influenzato la stabilità finanziaria dell'azienda, a cui si sono aggiunte una serie di decisioni sbagliate, alti livelli di incompetenza, scarsa attenzione nei confronti dei suoi utenti e un debito, che appare insormontabile. Il 22,5% in meno dei passeggeri nel primo trimestre dell'anno rispetto all'anno precedente, dice molto. Ma dice ancora di più che diverse agenzie di rating internazionali hanno punito la qualità del debito di Avianca per aver considerato che la società ha problemi strutturali.

Il capitolo 11 o la legge fallimentare finirà per essere la garanzia per i creditori, gli azionisti e i lavoratori di non incorrere in maggiori perdite. Vale la pena dire che questa legge è nata come un modo per proteggere le aziende dal sistema finanziario, visti gli squilibri che il salvataggio delle banche d’affari hanno generato nell'economia nordamericana e globale.

La compagnia offriva 5.100 voli a settimana, verso 150 destinazioni, con 176 aerei. Pensando ai problemi strutturali di Avianca, potrei dire che lascia molto a cui pensare sapere che Avianca ha un libro paga di 21.000 persone, di cui 11.000 sono in territorio colombiano.

Per ogni stato, sarebbe abbastanza pericoloso che una singola azienda, in un solo momento, possa licenziare così tanti lavoratori. L'impatto che la liquidazione di un’azienda, che genera così tanta occupazione sul suo territorio e che incide positivamente nell'economia colombiana, non poteva essere ignorato. Tuttavia, ciò che sorprende è la volontà espressa dal ministro dell'economia Alberto Carrasquilla di offrire aiuti ad Avianca, quando c’è una pandemia che ha bisogno di più attenzione.

Ed è sorprendente, non per l'intenzione dello stato colombiano di aiutare le compagnie private, come sempre, anche sapendo che la giustizia nordamericana prenderà provvedimenti in merito. Non è sorprendente per questo, ma perché allo stesso tempo si stanno verificando proteste a la Guajira, dove i cittadini hanno mostrato la totale assenza dello stato, la mancanza di garanzie e, soprattutto, la mancanza di solidarietà in una situazione così caotica come quella che stiamo vivendo.

Nominare la Guajira, è solo per mostrare la situazione più complicata o più pubblicizzata, perché su tutto il territorio nazionale ci sono state diverse proteste per mancanza di cibo, risorse, forniture, personale medico e una lunga eccetera di necessità. La condizione socioeconomica della Colombia prima della pandemia ci ha fatto trovare in condizioni insufficienti / inesistenti per affrontare questa crisi.

Le proteste hanno avuto luogo a: Bogotá DC, Santander (Bucaramanga, Girón), Magdalena (Santa Marta), Sucre (Sincelejo), Guajira (Riohacha, Maicao, Manaure, Uribia, Albania), Antioquia (Medellín), Norte de Santander (Cúcuta), Tolima (Ibagué), Valle (Cali), Caldas (Manizales) e altri meno pubblicizzati a Vichada (Puerto Carreño), Chocó (Quibdó). In tutte le proteste, sono richieste garanzie per cure mediche, fornitura di medicinali, prestazioni cliniche e mediche, pagamento di salari arretrati al personale sanitario, pagamento del debito al sistema sanitario da parte dell'EPS.

In Colombia, inoltre, i ci sono cinque dipartimenti che non dispongono di letti nell'unità di terapia intensiva: Chocó, Vaupés, Guainía, Vichada e Guaviare.

Tutto ciò senza contare che la cifra astronomica di 5,4 miliardi che ora stanno nelle mani dell'amministratore delle risorse del sistema generale di sicurezza sociale nella sanità (ADRES), è dovuta alla rete ospedaliera pubblica colombiana, le Enti per la promozione della salute (EPS), Enti territoriali, Amministratori del rischio occupazionale (ARL) e le compagnie assicurative che amministrano la sicurezza e forniscono la garanzia sul rischio di automobili private, SOAT, ma che non raggiungono la rete pubblica ospedaliera. Questi sono alcuni dei debiti, in pesos colombiani, per dipartimento, secondo il portale d’informazione redmas.com:

  • Huila: $ 232.623’286.678
  • Nariño: $ 266.532 "298.832"
  • Obiettivo: $ 292.702’323.984
  • Cauca: $ 376.972 "549.491
  • Cundinamarca: $ 596.731′.272.264
  • Santander: $ 504.394 "516.985
  • Valle del Cauca: $ 619. 371'957. 425
  • Bogotá D.C.: $ 1.090.242’869.828.

A tutto ciò, dobbiamo aggiungere le proteste, presenti e passate, del personale medico per la mancanza di pagamento dei loro salari e la precarietà delle loro condizioni di lavoro.

Il DANE (Dipartimento amministrativo nazionale di statistica) riferisce che per il primo trimestre di quest'anno, ci sono 290.000 disoccupati in più; senza contare gli 1,5 milioni di persone che hanno riferito di non essere più occupate, che non sono classificate come disoccupate (non capiamo perché). Ovvero, la popolazione occupata è diminuita di 1,5 milioni di persone, cioè erano occupate, ma hanno perso il lavoro nell'ultimo anno.

Forse il governo nazionale preferisce salvare Avianca, anche se aveva promesso di pagare il debito con la rete pubblica ospedaliera il 23 luglio 2019. Forse il governo preferisce salvare una società protetta dai regolamenti nordamericani e non pensare a quelle migliaia di milioni di pesos che aiuterebbero a risolvere una parte delle incertezze economiche di quelle persone che si sono unite alla lunga serie di disoccupati nel paese (tenere presente che le cifre sono ad aprile di quest'anno).

Il governo dovrebbe e potrebbe aiutare le persone ad avviare un'attività. Quelle 2.406.000 persone che erano già disoccupate a partire dal 2019, hanno bisogno di un maggiore impegno da parte del presidente Ivan Duque, come promesso nella campagna elettorale.

Forse il governo colombiano vuole salvare Avianca, quando per la prima volta nella storia dovrebbe salvare la patria. Salvare gli abitanti della patria. Non è giusto che il governo preferisca la vita di un'azienda alla vita delle persone.

 

Fonti:

Redmas. Deuda a la Red Pública Hospitalaria del país supera los $5,4 billones. http://www.redmas.com.co/salud/deuda-a-la-red-publica-hospitalaria-del-pais-supera-los-54-billones/. Ultima Consulta 19 mayo 2020

Daniel Pardo. Avianca: cómo la crisis de coronavirus llevó a acogerse a la ley de bancarrota a la "aerolínea de bandera" de Colombia y la más antigua de América Latina. https://www.bbc.com/mundo/noticias-america-latina-52627343. Ultima Consulta 19 mayo 2020

Otro Higuita. Avianca, ¿la más atenida de Colombia?. https://www.las2orillas.co/avianca-la-mas-atenida-de-colombia/. Ultima Consulta 19 mayo 2020

Nohora Celedòn. El dilema de Carrasquilla para ayudar a Avianca. https://lasillavacia.com/dilema-carrasquilla-ayudar-avianca-76719.Ultima Consulta 19 mayo 2020

Gabriela Frìas. CEO de Avianca explica  como sarà la reestructuracion de la aerolinea. https://cnnespanol.cnn.com/video/avianca-ceo-proceso-de-bancarrota-aerolinea-intv-portafolio-cnne/. Ultima Consulta 19 mayo 2020

Semana. ¿En qué consiste la ley de quiebras a la que se sometió Avianca en EE. UU.?. https://www.semana.com/economia/articulo/que-es-el-capitulo-11-en-estados-unidos/670518. Ultima Consulta 19 mayo 2020

Dinero. Transporte. La multimillonaria deuda de Avianca en cifras. https://www.dinero.com/empresas/articulo/cuando-habra-vuelos-de-avianca/286222. Ultima Consulta 19 mayo 2020

Dinero. Laboral. Desempleo en Colombia se disparó en marzo y llegó a 12,6%. https://www.dinero.com/economia/articulo/desempleo-en-colombia-en-marzo-de-2020-llego-a-126/284862. Ultima Consulta 19 mayo 2020

Wikipedia. Facebook

Ultima modifica ilMercoledì, 20 Maggio 2020 12:12
Devi effettuare il login per inviare commenti