Rivista aperiodica teorica del Socialismo
Organo politico di Convergenza Socialista

Sociale

5.000.000 cinquemilioni

di Giandiego Marigo

Non ci fa piacere constatare di avere ragione. Non ci interessa la saggezza compiaciuta di chi vede passare il cadavere del proprio nemico, pur riconoscendo l'importanza dell'attesa e del passaggio del cadavere. L'Istat ci consegna 5.000.000 (cinquemilioni) di poveri assoluti residenti, vale a dire Italiani, per coloro per i quali la nazionalità costituisce un problema. Lo avevamo detto, l'analisi sottoposta da questa rivista “non fa una grinza”, ma non ci fa piacere.

Leggi tutto...

Una piccola ricapitolazione e l'arte del rimbalzo per salire ancora più in alto

di Giandiego Marigo

Questa rivista ha, per suo ruolo e vocazione l'obiettivo di essere propositiva a livello teorico, di contribuire cioè a ristabilire un percorso di transizione al socialismo; rendendone comprensibili gli step ed anche arricchendo il “pensiero” che , necessariamente, li sottende. È, quindi, per questo che dedicheremo questo articolo ad una sintesi del percorso compiuto da questo, specifìco settore dedicato al sociale, cercando di mettere in campo una sintesi praticabile.

Leggi tutto...

Della solidarietà e del mutualismo come campo dell'azione pratica

di Giandiego Marigo

Esiste, per salvare i fondamenti e le ceneri fredde di quella che chiamammo sinistra, una sensibilità sociale diffusa. Una memoria “sociale” (anche se in molti casi più dichiarata che reale) che ancora funziona, a suo modo. Una sorta di vocazione, mantenuta viva da pochi certo, ma molto convinti e tenaci elementi.

Leggi tutto...

L'importanza fondamentale del mutualismo e della solidarietà

di Giandiego Marigo

Primo approccio ad una tematica delicata e calda.

Non starò qui ad elencare ne ripercorrere la storia del '900, anche se forse non farebbe male il farlo, delle origini del Socialismo e del suo pensiero stiamo parlando diffusamente ed è palese per chiunque abbia il minimo rispetto per l'oggettività storica come esse siano connesse con il mutualismo e la solidarietà.

Leggi tutto...

La povertà in Italia e l'impoverimento prossimo. Conclusioni

di Giandiego Marigo

Parliamo , alla fine, del nostro paese. In questo viaggio “nella povertà” che ci ha tratteggiato un mondo molto diverso dal “Miglior Mondo Possibile” delle favole capitalistiche.

I dati Istat relativi alla povertà assoluta e relativa rimangono “tristemente” stabili nel confronto fra questi ultimi anni QUI, dopo l'impennata subita a causa della crisi.

Molto più preoccupante, è ormai dimostrato in questa nostra tesi, il dato della povertà relativa rispetto a quello della povertà assoluta, pur devastante.

Leggi tutto...

Tasso di povertà nella U.E. e in Italia

di Giandiego Marigo

Si è già detto della relativizzazione dei dati mondiali sulla povertà. Di come questi ultimi siano leggibili in svariati modi secondo la volontà di chi li legge e finalizzando il discorso all'effetto che si vuole ottenere. Se nel mondo la povertà, teoricamente e sulla carta, diminuisce; in Europa aumenta costantemente anche se in modo discontinuo. Qui

Leggi tutto...

Sulla povertà - parte I

di Giandiego Marigo

Purtroppo quando si parla di povertà il rischio di ricadere in Luoghi comuni è di una facilità assoluta. Per esempio la dichiarazione sin troppo ripetuta del rapporto crudele 1% - 99%, oppure la dichiarazione secondo la quale 8 persone detengono circa metà della ricchezza mondiale (argomento che riprenderò in chiusura). Entrambe sono vere, purtroppo, e nel medesimo tempo tempo non dicono nulla che non sia retorico e ripetuto a iosa. Ma soprattutto sono ripetute in modo inutile ed impotente al modificare e cambiare alcunché.

Leggi tutto...

L'impoverimento è appena cominciato

di Giandiego Marigo

Le cifre sono molto alte, si parla di 46 miliardi di euro nel passaggio dal retributivo al contributivo. Una cifra sensibile e molto pesante. Anche se, diciamolo, c’è sempre un margine di arbitrarietà e di mistero attorno a queste affermazioni.

C’è, però, un’altra considerazione da fare, di cui si preferisce parlare poco o nulla o forse, peggio, si preferisce non parlare affatto. Questa considerazione è “chi pagherà lo scotto” di questo risparmio, eventuale ed ipotetico?

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS