Rivista aperiodica teorica del Socialismo
Organo politico di Convergenza Socialista

Sociale

La compartimentazione fa il gioco della borghesia

di Giandiego Marigo

Si è qui parlato del “vivere e dell'abitare” inteso come diritto complessivo dell'essere umano. Cioè come fondamento di una società sana. All'abitare in questo senso “visto dall'alto” sono legate una serie di “possibilità” che contribuiscono alla evoluzione sana di una società. Definire questo termine non è semplice, il rischio della superficialità incombe.

Leggi tutto...

Una riflessione sull'utilità del Fronte Socialista

di Giandiego Marigo

Convergenza Socialista ha lanciato un appello alla costituzione di un Fronte Socialista, questa perorazione ha molteplici ragioni, molte delle quali evidenti ed immediatamente comprensibili. Altre facenti parte di un percorso di analisi e crescita, altre ancora frutto dell'esperienza condivisa del Forum delle Forze Progressiste Europee.

Leggi tutto...

Guardare alle intenzioni, leggere fra le righe

di Giandiego Marigo

Non sono un avvocato, né un giurista ed ancor meno un costituzionalista. Non sono nè un professore né un cattedratico, sono solo uno scribacchino ed un poeta di strada ... forse, ma d'altra parte se il pensare e l'avere delle idee fosse riservato a chi possa esibire attestati o a chi abbia accettato la loro cultura alta, saremmo in un mondo persino più triste di quel che già è.

Leggi tutto...

Non solo casa

di Giandiego Marigo

Se , saltuariamente ci chiedessimo cosa significhi “abitare” e quale connessione questo verbo abbia con il “vivere e con l'essere felici”, ma soprattutto quanto esso s' intersechi, annodandosi con quelli che definiamo, pomposamente “Diritti Umani” … forse riusciremmo a vedere con maggiore chiarezza quanto questo sistema sia iniquo e lontano da qualsiasi ideale.

Leggi tutto...

5.000.000 cinquemilioni

di Giandiego Marigo

Non ci fa piacere constatare di avere ragione. Non ci interessa la saggezza compiaciuta di chi vede passare il cadavere del proprio nemico, pur riconoscendo l'importanza dell'attesa e del passaggio del cadavere. L'Istat ci consegna 5.000.000 (cinquemilioni) di poveri assoluti residenti, vale a dire Italiani, per coloro per i quali la nazionalità costituisce un problema. Lo avevamo detto, l'analisi sottoposta da questa rivista “non fa una grinza”, ma non ci fa piacere.

Leggi tutto...

Una piccola ricapitolazione e l'arte del rimbalzo per salire ancora più in alto

di Giandiego Marigo

Questa rivista ha, per suo ruolo e vocazione l'obiettivo di essere propositiva a livello teorico, di contribuire cioè a ristabilire un percorso di transizione al socialismo; rendendone comprensibili gli step ed anche arricchendo il “pensiero” che , necessariamente, li sottende. È, quindi, per questo che dedicheremo questo articolo ad una sintesi del percorso compiuto da questo, specifìco settore dedicato al sociale, cercando di mettere in campo una sintesi praticabile.

Leggi tutto...

Della solidarietà e del mutualismo come campo dell'azione pratica

di Giandiego Marigo

Esiste, per salvare i fondamenti e le ceneri fredde di quella che chiamammo sinistra, una sensibilità sociale diffusa. Una memoria “sociale” (anche se in molti casi più dichiarata che reale) che ancora funziona, a suo modo. Una sorta di vocazione, mantenuta viva da pochi certo, ma molto convinti e tenaci elementi.

Leggi tutto...

L'importanza fondamentale del mutualismo e della solidarietà

di Giandiego Marigo

Primo approccio ad una tematica delicata e calda.

Non starò qui ad elencare ne ripercorrere la storia del '900, anche se forse non farebbe male il farlo, delle origini del Socialismo e del suo pensiero stiamo parlando diffusamente ed è palese per chiunque abbia il minimo rispetto per l'oggettività storica come esse siano connesse con il mutualismo e la solidarietà.

Leggi tutto...

La povertà in Italia e l'impoverimento prossimo. Conclusioni

di Giandiego Marigo

Parliamo , alla fine, del nostro paese. In questo viaggio “nella povertà” che ci ha tratteggiato un mondo molto diverso dal “Miglior Mondo Possibile” delle favole capitalistiche.

I dati Istat relativi alla povertà assoluta e relativa rimangono “tristemente” stabili nel confronto fra questi ultimi anni QUI, dopo l'impennata subita a causa della crisi.

Molto più preoccupante, è ormai dimostrato in questa nostra tesi, il dato della povertà relativa rispetto a quello della povertà assoluta, pur devastante.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS