Rivista aperiodica teorica del Socialismo
Organo politico di Convergenza Socialista

  • Pubblicato in Cultura

La triste solitudine dell'America Latina attraverso i libri di Gabriel Garcia Marquez

di Tomas Emilio Silvera Henriquez

Ringrazio Convergenza socialista che mi ha gentilmente dato la possibilità di scrivere questo secondo articolo sulla mia terra.

Gabriel Garcia Marquez è uno scrittore nato in Colombia il 6.3.1927, nella regione nord vicino al mare dei Caraibi, in un piccolo villaggio chiamato Aracataca, famoso nella nostra Storia per essere uno dei luoghi dove avvenne il più grande massacro dell'esercito colombiano verso i lavoratori inermi della United Fruit Company, la compagnia nordamericana che monopolizzava e sfruttava allora vaste coltivazioni di banane.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Teoria

Mao Tse-Tung: i comunisti

di Mario Eustachio De Bellis

Il Partito Comunista Cinese è una cosa seria: nella sua storia per vincere ha promosso e promuove un Fronte Unito per la pace e la cooperazione universale, l'autodeterminazione e la solidarietà tra i popoli come oggi nei confronti della Palestina e di Cuba.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Esteri

Commando colombiano/statunitense uccide il presidente haitiano

di Maddalena Celano

Coinvolti statunitensi e membri della destra colombiana e venezuelana.

Il presidente haitiano, Jovenel Moïse, aveva da tempo numerosi nemici, perciò è stato assassinato questo 7 luglio 2021 (tentando di assassinare anche sua moglie), da un commando composto da numerosi colombiani e qualche (pochi) haitiano-statunitense.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Esteri

Alcune grinfie del Cóndor sono state spezzate

di Maddalena Celano

Convergenza Socialista riconosce il buon lavoro fatto dalla giustizia italiana, per aver condannato 11 tra i peggiori assassini, protagonisti della cruenta repressione squadrista di operai, giovani, minori, insegnanti, artisti e intellettuali del Cono Sur, verso la fine del secolo scorso (tra gli anni ’70 e ’80).

Leggi tutto...

Il futuro è nella proprietà comune dei mezzi di produzione

di Manuel Santoro

La produzione dei beni e il loro scambio sono il motore della storia, dicevano Marx ed Engels. Non la distribuzione, ma la produzione: “la concezione materialistica della storia parte dal principio che la produzione e, con la produzione, lo scambio dei suoi prodotti sono la base di ogni ordinamento sociale; che, in ogni società che si presenta nella storia, la distribuzione dei prodotti, e con essa l'articolazione della società in classi o stati, si modella su ciò che si produce, sul modo come si produce e sul modo come si scambia ciò che si produce.” [1]

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS