Rivista aperiodica teorica del Socialismo
Organo politico di Convergenza Socialista

  • Pubblicato in Teoria

Stalin, l'erede di Lenin: difesa e arricchimento del leninismo contro Trotsky, Kamenev, Zinoviev, Bucharin e tanti altri

di Amedeo Curatoli

Breve premessa: ci saranno sicuramente alcuni (o tanti) compagni, o altri compagni di strada che hanno idee generiche non ostili al comunismo (di cui però hanno sempre sentito parlar male) ai quali può capitare di dare uno sguardo al titolo di questa nostra nota. Penseranno probabilmente: “Uffa, che noia!...ma guardiamo al nostro presente schifoso e a un possibile futuro meno penoso piuttosto che star lì a rinvangare un passato morto e sepolto che non ci appartiene più!…”.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Teoria

Lo strano marxismo di un giovane professore

di Amedeo Curatoli

Parliamo di Marcello Musto, classe 1976, che insegna presso il Dipartimento di Scienze Politiche della York University di Toronto (Canada). Specialista in studi su Marx, ha collaborato al progetto di pubblicazione integrale degli scritti di Marx (MEGA 2 - opera ancora in via di attuazione), ha scritto numerosi articoli sull’argomento e ha dato alle stampe un libro dal titolo: “Saggi su Marx e i marxismi”.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Cultura

La Rivoluzione non è un pranzo di gala

di Mario Eustachio De Bellis

Quest'anno è il centenario della nascita del PCI di Antonio Gramsci, in seguito alla Rivoluzione in Russia del 1917 con a capo Lenin. Sono anche 100 anni dalla fondazione del Partito Comunista Cinese con la direzione politica di Mao Tse-Tung che nei suoi scritti dirà che, grazie alla Rivoluzione Sovietica e alla presenza dell'URSS, anche la Cina si avviava sulla strada della liberazione del Paese, della resistenza al Fascismo e al Nazismo, contro l'invasione giapponese e l'imperialismo degli Stati Uniti d'America. Infine alla proclamazione della Repubblica Popolare Socialista nel 1949.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Economia

La validità dell'analisi marxista: un dibattito incompiuto

di Efraín Echeverría Hernández e traduzione di Maddalena Celano

Sinossi

Ogni generazione di professionisti dell'economia legge e pratica la Teoria Economica che la precede o quella contemporanea dal proprio punto di vista, senza volerlo, pochissimi interpretano dal punto di vista dell'autore che le ha create. Questo punto di partenza crea, generalmente, analogie metodologiche tra visioni presumibilmente diverse sulla soluzione dei problemi economici e le loro interpretazioni ideologiche.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Cultura

I 150 anni di Lenin

di Manuel Santoro

150 anni fa nasceva Lenin e il nostro compito teorico, politico e organizzativo non è solo ricordarlo ma realizzare il socialismo in quanto sistema di società basata sulla proprietà comune dei mezzi di produzione.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Cultura

Lenin e il Movimento Femminile

di Clara Zetkin

Scritto[*] di Clara Zetkin che pubblichiamo in vista dell'incontro organizzato da Convergenza Socialista Domenica 8 Marzo 2020 dal titolo:
8 Marzo. Donne e Socialismo: un giorno rivoluzionario di lotta. Hotel Villa Rosa, Via Giovanni Prati 1, Roma.

Il compagno Lenin mi ha spesso parlato della que­stione femminile. Le riconosceva una grande importanza, poiché il movimento femminile era per lui parte costitutiva e, in certe condizioni, parte del movimento delle masse. È inutile dire che egli considerava la piena eguaglianza sociale della donna come un principio indiscutibile del comunismo.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Cultura

L'origine della famiglia, della proprietà privata e dello Stato. La famiglia. Parte III

di Friedrich Engels

Westermarck prende certamente le mosse dall'opinione che «assenza di norme implica la compressione delle tendenze individuali» così che «la prostituzione è la forma più autentica di essa». Mi sembra invece che ogni intelligenza delle condizioni primitive rimanga impossibile finché si guardano attraverso le lenti del bordello. Torneremo ancora su questo punto, parlando del matrimonio di gruppo.

Leggi tutto...

Il Capitalismo e la falsa Democrazia

di Manuel Santoro

Partiamo da un semplice presupposto. Il capitale sceglie sempre accuratamente chi annientare e chi, invece, ergere a nuovo paladino della giustizia per la salvezza dell’intera umanità. Il capitale sceglie tenendo conto di tutte le condizioni al contorno con l’obiettivo finale di massimizzare il profitto, in termini politici, geopolitici, economici e strategici.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Cultura

Che fare? – I. Dogmatismo e “libertà di critica”

di Vladimir Lenin

d) Engels e l’importanza della lotta teorica

"Il dogmatismo, il dottrinarismo", "la fossilizzazione del partito sono il castigo inevitabile della violenta compressione del pensiero": ecco i nemici contro i quali scendono in lizza i campioni della "libertà di critica" del Raboceie Dielo. Siamo felicissimi che tale questione sia stata posta all’ordine del giorno; ma proporremmo di completarla con la seguente:

Chi sono i giudici?

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS