Rivista aperiodica teorica del Socialismo
Organo politico di Convergenza Socialista

  • Pubblicato in Teoria

Ancora Mao Tse-Tung: critica e autocritica

di Mario Eustachio De Bellis

A 100 anni dalla nascita del PCI e del PCC, fare il bilancio dell'esperienza, cambiare mentalità. Contro l'eclettismo ripartire dalla lotta di classe e mettere la politica e il Partito al primo posto. Legare il particolare al generale, il presente con il passato per il futuro. Unire la teoria con la pratica. No all'astensionismo. No all'elettoralismo. No alla sola testimonianza.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Teoria

La linea di massa di Mao

di Mario Eustachio De Bellis

Ho selezionato alcuni brani del presidente Mao, tratti soprattutto dalle sue Opere Scelte, che sono a fondamento della sua concezione del Partito e che, a partire dalla sua fondazione nel 1921 insieme a un piccolo gruppo di comunisti, rappresenta la base teorica innovativa che ha permesso al Popolo cinese la sua liberazione e le sue conquiste sociali.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Teoria

Mao ci insegna a essere socialisti e comunisti, e a non essere settari e opportunisti di destra

di Mario Eustachio De Bellis

ANALISI DELLE CLASSI NELLA SOCIETA' CINESE (Marzo 1926)

Quali sono i nostri nemici e quali i nostri amici? La questione è di primaria importanza per la rivoluzione. Se nel passato tutte le lotte rivoluzionarie in Cina hanno avuto scarso successo, ciò si deve soprattutto all'incapacità dei rivoluzionari di unire intorno a sé i veri amici per attaccare i veri nemici. Il partito rivoluzionario è la guida delle masse e mai una rivoluzione può evitare la sconfitta quando il partito rivoluzionario guida le masse su una falsa strada.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Cultura

La Rivoluzione non è un pranzo di gala

di Mario Eustachio De Bellis

Quest'anno è il centenario della nascita del PCI di Antonio Gramsci, in seguito alla Rivoluzione in Russia del 1917 con a capo Lenin. Sono anche 100 anni dalla fondazione del Partito Comunista Cinese con la direzione politica di Mao Tse-Tung che nei suoi scritti dirà che, grazie alla Rivoluzione Sovietica e alla presenza dell'URSS, anche la Cina si avviava sulla strada della liberazione del Paese, della resistenza al Fascismo e al Nazismo, contro l'invasione giapponese e l'imperialismo degli Stati Uniti d'America. Infine alla proclamazione della Repubblica Popolare Socialista nel 1949.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS