Rivista aperiodica teorica del Socialismo
Organo politico di Convergenza Socialista

  • Pubblicato in Cultura

Lettera di Marx a Pavel Vasilevič Annenkov

Bruxelles, 28 dicembre 1846
rue d'Orléans 42, Fbg. Namur

Caro signor Annenkov,[1]

avrei risposto già da molto tempo alla Sua lettera del 1° novembre, se il mio libraio non mi avesse inviato il libro di Proudhon "Philosophie de la misère" solo la settimana scorsa. L'ho scorso in due giorni, onde poterLe comunicare immediatamente la mia opinione. Siccome ho letto il libro molto in fretta, non sono in grado di scendere in particolari e non posso che comunicarLe l'impressione generale che mi ha fatto. Se Lei lo desidera, potrei addentrarmi in particolari in una seconda lettera.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Economia

La filosofia della flat tax

di Renato Gatti

Il ministro Salvini definisce la flat tax come una proposta rivoluzionaria, per giudicare questa affermazione occorre, a mio avviso, addentrarci nella conoscenza delle origini e della filosofia che ispira questa politica fiscale.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Economia

Un elemento di socialismo

di Renato Gatti

A monte della nostra proposta per un Fondo di solidarietà finalizzato alla socializzazione dei mezzi di produzione nella prospettiva di un’economia completamente robotizzata, troviamo delle considerazioni storiche, filosofiche e politiche.

Leggi tutto...

Riportiamo il socialismo a casa

di Manuel Santoro

Il compito ultimo di una forza politica socialista è lavorare per il superamento del capitalismo. Non ci possono essere mezze misure. L’obiettivo ultimo dell'umanità è superare il sistema economico capitalista il quale va sostiuito con il socialismo. Il capitalismo uccide poiché è l'unica vera causa che rende l'essere umano merce. Il socialismo, al contrario, è l’unico antidoto che può renderci veramente liberi.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Cultura

Che fare? – I. Dogmatismo e “libertà di critica”

di Vladimir Lenin

d) Engels e l’importanza della lotta teorica

"Il dogmatismo, il dottrinarismo", "la fossilizzazione del partito sono il castigo inevitabile della violenta compressione del pensiero": ecco i nemici contro i quali scendono in lizza i campioni della "libertà di critica" del Raboceie Dielo. Siamo felicissimi che tale questione sia stata posta all’ordine del giorno; ma proporremmo di completarla con la seguente:

Chi sono i giudici?

Leggi tutto...

Decreto crescita (salvo intese)

di Renato Gatti

Leggiamo alcuni tra i  provvedimenti presi, salvo intese, dal governo il 4 aprile. L’impressione è che, a seguito di questi provvedimenti, il PIL non aumenterà in modo tale da toglierci tutte le preoccupazioni che la lettura dei dati economici ci sollevano.

Leggi tutto...

Oltre Keynes

di Renato Gatti

Premessa

Le insanabili contraddizioni del capitalismo, rappresentate tipicamente dalle crisi, sono state superate grazie alla dottrina di Keynes. Keynes ha usato l'intervento dello stato, aborrito dai liberisti, per salvare il capitalismo che, altrimenti, sarebbe crollato sotto le proprie macerie. Quindi il vero salvatore del capitalismo è Keynes, ed è curioso che chi è keynesiano venga ritenuto di sinistra così come è curioso che personaggi che si definiscono di sinistra si proclamino keynesiani. Quindi chi è socialista e quindi anticapitalista non può essere keynesiano. Ciò non significa essere anti-keynesiani ma significa andare oltre Keynes, come hanno fatto i socialisti più illuminati nella storia.

Leggi tutto...

Tax expenditures

di Renato Gatti

La revisione delle tax expenditures ed al limite la loro soppressione finalizzata all’introduzione della flat tax è un argomento che va, a mio parere, approfondita anche al fine di appurare se tali “spese fiscali” (è questo il termine italiano) siano giustificate, efficaci ovvero “inutili o dannose” se non frutto di pressioni lobbistiche scaturenti in scambio di voti, come sostengono i 5S.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS